L'azienda digitale

Nell’ambito dei progetti di razionalizzazione dei costi aziendali, la concessionaria del servizio pubblico ha avviato, e completato, due diversi ma connessi progetti che hanno coinvolto tutto il Gruppo Rai: il “Progetto Green Printing” ed il “Piano Azienda Digitale”.

Il Progetto Green Printing, avviato in via sperimentale solo in alcune aree nel corso del 2012 e generalizzato poi a tutti gli insediamenti aziendali, ha comportato l’introduzione di dispositivi multifunzione in sostituzione delle normali fotocopiatrici. I dispositivi, posizionati in aree comuni presso punti individuati baricentricamente per bacino di utenza, hanno consentito agli utenti di effettuare copie, stampe e scansioni in piena sicurezza mediante l’utilizzo del badge aziendale personale e, parallelamente, sono state ritirate le stampanti in dotazione a dipendenti o gruppi di dipendenti.
Su tali dispositivi è stata poi attivata la funzione di fax, che ha consentito di ritirare progressivamente anche dette apparecchiature. 

I sensibili benefici in termini ambientali, funzionali ed economici, apportati dalla realizzazione del Progetto Green Printing, sono stati ampliati dal Piano Azienda Digitale, implementato dal 2013 con l’obiettivo di rendere digitali ed integrati i processi e le comunicazioni all’interno del Gruppo Rai, in coerenza con la digitalizzazione del segnale televisivo e della catena produttiva, e di consentire la distribuzione digitale dei cedolini paga e degli altri documenti amministrativi (ad esempio: prospetti di liquidazione dei modelli 730, modelli CUD, presenze lavorative giornaliere), l’attivazione di nuovi servizi sul sito intranet del Gruppo RaiPlace, la possibilità di consultare la posta elettronica anche da remoto e, a partire dal 2014, l’abolizione delle comunicazioni interne cartacee con la contestuale implementazione degli strumenti necessari per l’archiviazione e la conservazione integrata della corrispondenza e della documentazione.

Per l’anno 2015 sono già stati pianificati ulteriori progetti di implementazione. Sinergicamente a queste attività, nel 2013 sono state emanate le Linee Guida per la richiesta e la gestione delle caselle aziendali di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.), da utilizzarsi per le circostanze esplicitamente dettate da norme di legge o disposizioni regolamentari oltre che per le situazioni in cui si rendesse necessario e/o opportuno l’invio di corrispondenza raccomandata. 

Il rumore
ARGOMENTO PRECEDENTE
Tabella di correlazione con gli indicatori G.R.I. G3.1 e relativo supplemento del settore media
ARGOMENTO SUCCESSIVO